Soglio

Il villaggio è esteso su una terrazza naturale del monte, che domina il fondo valle. Numerosi palazzi si levano dal complesso intrico di case. Anticipa quasi l'agglomerato la chiesa evangelica, che conserva ofi il carattere barocco assicuratole dalla ricostruzione settecentesca.

Nell'interno sono visibili molti epitaffi della famiglia Salis-Soglio, proprietaria degli edifici più rappresentativi di Soglio. La modesta casa alta (1524, ricostruita nel 1680), è la più antica casa che si sia conservata appartenuta a detta casata. Nel 1554-73 fu costruita nella parte est del villaggio casa Gubert con arredo rinascimentale. Al margine nord si trova casa Battista della prima metà del secolo XVII.

L'asse principale è ribadito dal portale e dalle finestre mediane a coppia. Al centro dei piani superiori si pare un portico a due ordini con loggia. Sul retro si estende il parco barocco a terrazze con piante esotiche, che influenzò i giardini grigionesi in epoca barocca. A est si susseguono lo Stallazzo, casa Max (entrambi del 1696) e casa Antonio (1740 ca.) pure con parco.

Da non perdere

La chiesa evangelica

Palazzo Salis

La casa Gubert

La casa Battista

Lo Stallazzo

La casa Max

Caratteristiche

print
Abitanti: 167
Altitudine: 1090 m s.l.m.
Cantone: Grigioni
Cultura
Paesaggio
Gastronomia