Trogen

Fu Capoluogo del semicantone di Appenzello Esterno fin dalla divisione del territorio nazionale del 1597. Con Hundwil si alternò nel ruolo di sede delle votazioni cantonali. Il centro è costituito dalla piazza principale, dove si affacciano ragguardevoli edifici in pietra intervallati da singole case in legno. Intorno strade con edifici in legno più modesti. Lo sforzo commerciale e edilizio, che caratterizza la storia di Trogen dal sec. XVII al XIX, fu sostenuto dalla famiglia Zellweger.

La chiesa evangelica sorge al limite nordest della piazza. È una ricostruzione del 1779-82 di Hans Ulrich Grubenmann a pianta rettangolare allungata con coro poligonale. Il campanile si trova sul lato sinistro del coro. La facciata principale con la sua articolazione a colonne su tre ordini e frontone arcuato testimonia il trapasso dal tardo Barocco al Neoclassico. Nell'interno due matronei, pulpito in stucco lustro e stucchi rococò di Andreas Mosbrugger (1781). Il dipinto del soffitto del 1781 è attribuito a Jakob Joseph Muller. Casa parrocchiale e comunale sull’angolo a sud della stessa piazza. Costruito nel 1760-63 da Johannes o Hans Ukich Grubenmann per Jakob Zellweger; l’edificio conserva nell'interno stucchi di Andreas o Peter Anton Mosbrugger e stufe a torre simili a quelle di Steckborn del 1762. A destra della chiesa il municipio, costruito nel 1803-05 da Konrad Langenegger.

È un edificio cubico neoclassico. Nel salone delle feste galleria di ritratti dei landamani. Sulla vecchia strada maestra I'Arsenale del 1824 (Johann Hohener); L'antico palazzo Zellweger si trova in piazza accanto alla chiesa. Palazzo a due corpi di cui quelle a destra del 1747 pare sia stato progettato da Johannes Grubenmann. Nell’interno stucchi Reggenza del 1747 ca. attribuiti a un artista della scuola di Wessobrunn. La metà sinistra del 1787-89 è di Hans Jörg Altherr; stucchi rococò di scolari di Mosbrugger. La locanda zur Krone data dal 1727 ca., dipinti rococò del 1767: L'attuale convitto femminile a ovest della piazza, risale al 1650 ca.; l’edificio più vecchio della piazza. Un po’ più arretrato verso nord il cosiddetto ZeIIwegerscher Fiinfeckpalast, palazzo della famiglia Zellweger costituito da cinque corpi irregolari sistemati intorno ad una corte. Fu costruito nel 1802-09 da Konrad Langenegger. Nell'interno soffitti stuccati di Joseph Simon Mosbrugger e stufe neoclassiche a torre. A sud della piazza il Sonnenhof, oggi caffè Ruckstuhl, probabile opera di Johannés Grubenmann. L'Honneriagscher Doppelpalast nella Nideren è pure attribuito a Johannes Grubenmann. La Türmlihaus nel Schopfacker era in origine la casa di un industriale (1788). A sud di Trogen il «villaggio Pestalozzi», fondato nel 1946 per orfani di guerra di varie nazioni.

Da non perdere

La monumentale chiesa Barocca

Casa comunale Zellweger

Villaggio Pestalozzi

Caratteristiche

print
Abitanti: 1704
Altitudine: 903 m s.l.m.
Cantone: Appenzello Esterno
Cultura
Paesaggio
Gastronomia